Chi Siamo

Progetto informatico e gestione della piattaforma

Gianluca Canè si è formato presso l’Università di Bologna, dove ha approfondito lo studio della lingua e della letteratura greca. Dopo la Laurea Triennale, nel 2005, ha conseguito nel 2007 la Laurea Specialistica in Lettere Classiche, con una dissertazione in Storiografia greca. Terminata la sua formazione, si interessa alle applicazioni delle risorse informatiche nello studio delle discipline classiche. Dal 2009 ad oggi è consulente e web editor della Zanichelli Editore SpA e altre case editrici, per le quali è responsabile dell’aggiornamento delle risorse online dedicate ai libri di discipline classiche, letteratura italiana, lingue straniere e storia dell’arte per la scuola media e superiore. Dal 2011 è webmaster della rivista Diacronie. Studi di storia contemporanea.

Anna Caprarelli Laureata in Lingue e letterature straniere, con indirizzo storico-culturale, ha conseguito il dottorato di ricerca in Società, istituzioni e sistemi politici europei (XIX-XX sec.) con la ricerca intitolata “Lo schermo e lo specchio”, analisi dell’immagine del migrante italiano nei mass-media belgi nel secondo dopoguerra (radio,tv,cinema e web). Ha partecipato attivamente come “pioniere” al “Seminario di teoria e pratica degli ipertesti” tenuto dal prof. Gino Roncaglia. Si interessa dal 1996 al mondo dell’informatica e ai legami possibili con le discipline umanistiche. Cofondratrice e Webmaster di “Officina della storia” e dello CSSEM. Docente a contratto presso l’Università degli Studi della Tuscia.

Progetto scientifico e redazione

Jacopo Bassi ha conseguito la laurea magistrale in Storia della Chiesa presso l’Università di Bologna. Studioso della comunità ortodossa nella zona di frontiera greco-albanese nel XX secolo, è collaboratore editoriale delle case editrici Il Mulino e Zanichelli, per conto delle quali si occupa di edizioni digitali. Cofondatore e caporedattore della rivista Diacronie. Studi di storia contemporanea, gestisce i rapporti di partenariato con le riviste brasiliane Cadernos do Tempo Presente e Chrônidas.

Sante Cruciani è Ricercatore presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università della Tuscia, nella quale svolge attività didattica. E’ stato visiting doctor presso l’Ecole Doctorale de la Fondation Nationale des Sciences Politiques e de l’Institut d’Etudes Politiques di Parigi. Si occupa della storia del secondo dopoguerra, privilegiando il processo di integrazione in chiave comparativa, le culture municipali, la comunicazione e la propaganda politica. Fa parte del gruppo di lavoro della Fondazione Di Vittorio su Bruno Trentin. Collabora con la rivista Memoria e Ricerca.

Deborah Paci assegnista di ricerca presso l’Università Ca’ Foscari Venezia, sta svolgendo uno studio sull’immaginario insulare e sulle politiche identitarie nelle isole del Mediterraneo e del Baltico. Ha conseguito il dottorato di ricerca presso l’Università di Padova in cotutela con l’Université de Nice Sophia Antipolis, presentando una tesi sul mito del Risorgimento mediterraneo e sul progetto imperiale fascista in Corsica e Malta. Si occupa di storia culturale, Island studies e Digital History. È cofondatrice e direttrice responsabile della rivista Diacronie. Studi di storia contemporanea.

Guido Panvini è docente a contratto dell’Università della Tuscia. Studioso della violenza politica e del terrorismo nell’Italia degli anni Sessanta e Settanta, è autore di articoli e saggi pubblicati su riviste scientifiche. Nel 2009 ha pubblicato per Einaudi Ordine nero, guerriglia rossa. La violenza politica nell’Italia degli anni Sessanta e Settanta. Attualmente è impegnato in una ricerca sul rapporto tra cattolicesimo e violenza politica nell’Italia degli anni Settanta. Coordina il lavoro editoriale della rivista on-line «Officina della Storia» ed è responsabile della sezione “Storia dell’Italia repubblicana”.

Collaboratori

Elisa Grandi insegna storia contemporanea e metodologia della ricerca storica all’Università di Paris Diderot, dove sta completando una tesi di dottorato in cotutela con l’Università di Bologna. La sua ricerca tratta dell’impatto dei programmi di sviluppo economico in Colombia nel secondo dopoguerra e dell’interazione tra advisors economici internazionali ed élites locali. Senior Researcher nel progetto “Données Financières Historiques”, della Paris School of Economics, si occupa di storia economica internazionale, global history e social network analysis applicata alla ricerca storica. Redattrice della rivista Diacronie. Studi di storia contemporanea gestisce i rapporti con il mondo della ricerca universitaria in Francia.

Fausto Pietrancosta è dottorando di ricerca presso l’Università di Bologna. Le sue ricerche si focalizzano sull’analisi delle interrelazioni fra istituzioni politiche, intervento pubblico in economia e società civile nell’Italia repubblicana. Cofondatore e redattore della rivista Diacronie. Studi di storia contemporanea è responsabile della comunicazione e dei social media.

Matteo Tomasoni si è formato presso l’Università degli Studi di Trieste (2002-2005) e l’Università di Bologna (2006-2008), specializzandosi successivamente in Storia della Spagna contemporanea sotto la direzione del Prof. Luciano Casali. Dal 2009 è dottorando di ricerca presso l’Universidad de Valladolid dove sta completando la sua tesi di dottorato, incentrata sulla genesi del fascismo spagnolo. Cofondatore e redattore della rivista Diacronie. Studi di storia contemporanea gestisce i rapporti con il mondo della ricerca universitaria in Spagna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...