Filed under Abstract

M. Ridolfi: Linguaggi e uso pubblico della storia

E’ sempre più necessario confrontarsi con l’uso pubblico della storia e con i linguaggi multimediali e audiovisivi della rete digitale. La vita della nostra democrazia si alimenta di una complessa e contraddittoria rappresentazione del passato; ad una crescente domanda di “storia”, ben oltre la sfera accademica, corrisponde però una sempre minore attenzione verso il rigore … Continua a leggere

C. Baldoli: Il caso britannico

Sebbene la digitalizzazione delle fonti primarie e bibliografiche in Gran Bretagna sia molto avanzata, poche sono le riviste storiche digitali. Tutte le riviste cartacee sono invece accessibili anche online, generalmente previa sottoscrizione. Questo contributo analizzerà i diversi aspetti del cosiddetto ‘digital turn’ nella storiografia contemporanea. Analizzerà quali fonti vengono digitalizzate, quali istituti culturali/case editrici promuovono … Continua a leggere

E.Grandi: La piattaforma revues.org: un progetto editoriale per le riviste online ad accesso libero

La relazione intende ripercorrere il progetto editoriale della piattaforma revues.org, nato in Francia sotto il portale OpenEdition, dall’unione di tre piattaforme per la diffusione delle risorse elettroniche dedicate alle scienze umane e sociali: Hypothèses.org, dedicata ai blog accademici, Calenda.org una agenda in linea dove pubblicare annunci ed appuntamenti e Revues.org, che raccoglie 372 riviste online … Continua a leggere

M. Dondi: Comunicare la storia moderna

Una disciplina umanistica come la storia ha la sua ragion d’essere se, accanto al portato di conoscenze scientifiche prodotte dalla ricerca al più alto livello, riesce ad esercitare una funzione sociale che esula dagli ambiti dell’istruzione secondaria e universitaria. L’utilità sociale percepita della disciplina segna l’ampiezza dei margini per il suo futuro accademico e del … Continua a leggere

G. Monina: La storia digitale dagli anni Novanta

In un citatissimo brano della fine degli anni sessanta Emmanuel Le Roy Ladurie aveva in qualche modo profetizzato che lo storico del futuro sarebbe stato informatico oppure avrebbe perso la stessa capacità di fare lo storico. A distanza di oltre trent’anni, quella “profezia” può essere considerata la questione intorno alla quale si è andato articolando … Continua a leggere

E. Acciai – M. Tomasoni: La scelta digitale: quali prospettive nella crisi del modello iberico?

A metà anni duemila, per quanto riguarda l’area mediterranea e l’Europa del sud, il modello spagnolo sembrava essersi riuscito a imporre come punto di riferimento per l’uso e lo sviluppo delle nuove teconologie nelle scienze sociali, ed in particolare nella produzione storiografica. Si era dinanzi al successo di un percorso che aveva preso le mosse … Continua a leggere

J. Bassi: Verso un panamericanismo culturale?

Verso un panamericanismo culturale? L’area latinoamericana ha saputo, nell’ultimo ventennio, sfruttare appieno le potenzialità offerte dalle pubblicazioni elettroniche: sono così proliferate in modo esponenziale riviste digitali (la maggior parte delle quali caratterizzate dai contenuti a libero accesso) in tutti i paesi dell’America centrale e meridionale. Le università, le facoltà e i singoli dipartimenti hanno dato … Continua a leggere